Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version Locations of visitors to this page

Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'
Inserizionisti Racconti Poesie

 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 13 MetaMagica
 Cristalloterapia
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
WhiteWolf
Emerito


Italy
97 Inseriti
112 Gold
98 Punti Rep.
Inserito - 02/02/2004 :  08:48:39  Mostra Profilo  Visita la Homepage di WhiteWolf  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a WhiteWolf
E' da poco che mi sto ducumentando sulla cristalloterapia, e volevo avere un paio di delucidazioni in merito. Innanzitutto volevo sapere che differenza di utilizzo ( terapeutico ) c'è tra un cristallo qualsiasi, ad esempio ametista, allo stato grezzo ed uno tagliato in forma piramidale. Inoltre se qualcuno può indicarmi un libro che spieghi in maniera anche non troppo approfondita il significato energetico delle figure geometriche, sia piane che solide.
Grazie, WW

leda cossu
Senatore


Italy
421 Inseriti
115 Gold
436 Punti Rep.
Inserito - 03/02/2004 :  06:30:02  Mostra Profilo  Visita la Homepage di leda cossu  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a leda cossu
Penso non sia un caso che d'istinto, in un negozio o banchetto di pietre noi scegliamo questa o quella pietra.
Ciascuna di loro è un mondo. Per qualcuna abbiamo un'attrazione "fatale" e per altre un interesse a distanza.
Mi è stato detto che è così che si scelgono e si regalano pietre. Con calma, nei giorni, con una partecipazione importante del nostro essere, non solo del ragionamento.
Mi è stato detto da un terapeuta antroposofo (una visione del mondo che guarda all'uomo ed alla società nel suo divenire storico e a ciò che di universale accomuna tutti gli esseri umani: Rudolf Steiner prosegue gli studi di Goethe...) che ciò che conta è la scelta, una pietra deve piacere, convincere, essere pensata per se o per qualcuno di preciso: per quella persona nell'insieme, non solo per un singolo problema di quella persona. Essere vissuta non in modo magico, ma essere colta con un'intuizione profonda, una riflessione interiore: del colore, della forma, della grandezza, del luogo dove vorremmo collocarla....
Penso che nessuno rimanga "estraneo" al fascino di una pietra. Molte di loro, geodi, tormaline spuntano così, in miniere, terreni nelle forme originarie. Non sono tagliate anche se lo sembrano.
Una tormalina spunta sulla pietra di una miniera, su un campo come un fiore nero sagomato già così come si trova, come una specie di bellissimo piccolo o grosso cilindro.
Un uovo di basalto piccolo come un ovetto di gallinella, tagliato a metà mostra la sua cava bellezza di geode col suo tappeto di cristalli, da regalare ad adulti e bambini, sui quali farli giocare con piccole figure, far presepi. Sono pietre nate in volo, sparate da un'eruttazione vulcanica e raffreddate in volo, prima di cadere e nascondere la loro bellezza dentro un anonimo strato di basalto.
Un bel pezzo di tormalina nera vicino al computer dicono assorba le onde elettromagnetiche, così vicino a tutti gli aggeggi elettrici che abbiamo in casa. Un giardino di pietre disseminato quà e là per la casa... non è male. Anche un pezzetto di tormalina in tasca ci protegge dalle nostre... tensioni.
Più grande è la pietra e più protegge (l'importante è avere belle tasche solide.
Anche la pietra ha bisogno d'essere pulita, rigenerata: 24 ore in acqua e sale 1 o più volte al mese ed un'esposizione al sole ogni tanto.
Uno dei primi regali che ho fatto a mio marito è stato un bel pezzo d'ametista. Ancora non me l'ha restituito, nemmeno in volo. Chissà che non sia stata l'ametista a portarci fortuna come coppia (almeno finora).
Scherzi a parte, oltre alle differenti qualità che ogni tanto incontro nelle conoscenze di amiche ed amici.. in alcuni libri... che dovrei ritrovare e che regolarmente dimentico... ho sempre sentito che la forma piramidale "conserva" la vita dove è posta. Ogni forma piramidale, anche quelle che "contengono" dentro (come una tenda da campeggio). Si dice siano stati fatti esperimenti anche con i cibi e si è verificato che dentro ad una forma piramidale rimangono più a lungo inalterati. Una forma.. per la vita insomma. Forse non è casuale la scelta di conservare i corpi degli egizi nelle piramidi. La sacralità nella storia non penso sia mai casuale.
So che in molte strutture per disabili, soprattutto nel nord Europa (Svizzera, Francia, Germania...) ogni ragazza, ragazzo ha una pietra terapeutica sul comodino: una lampada che utilizza come schermo un taglio di pietra dura... scelta per quel ragazzo o "da" quel ragazzo.
Personalmente penso che la bellezza, tutta la bellezza, quella della natura e quella "artigiana" sia una forza terapeutica potentissima.
E che abbia bisogno di essere vista, riconosciuta, testimoniata... e questo non può che migliorarci la vita.
Una curiosità: Mi è successo di trovare una pietra... apparentemente non è poetico... ma solo all'apparenza... nella cacca di una signora. Un piccolo ovetto un po' più grande di una noce. Non è certo stato indolore per lei, né poco faticoso per me, ma tutto si è risolto evitando una chirurgica. L'ho lavato e rotto col martello... era un meraviglioso geode. Soffriva di un'infiammazione alla colecisti e mi è stato spiegato dal mio insegnante di anatomia che potrebbe essersi formata nella colecisti per sovrapposizioni successive di colesterolo, minerali... La bile così appesantita... si è seduta sulla C duodenale collabendola, unendola "per sempre". Un po' alla volta la pietra "seduta" si è creata un pertugio nel duodeno percorrendo l'unica via d'uscita possibile. Lo racconto non solo per curiosità... che a me pare bellissima, ma per dire che le forze fisiche che vivono in noi sono fortissime e sconvolgenti. E che fra noi ed i minerali forse non c'è confine.

LedaVai a Inizio Pagina

Elena Fiorentini
Curatore


Italy
5085 Inseriti
551 Gold
5182 Punti Rep.
Inserito - 10/02/2004 :  12:53:42  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Elena Fiorentini  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Elena Fiorentini
Ho letto diversi libri sull'India, che hanno parlato dell'uso di inghiottire pietre preziose.

In "Stanotte la libertà" Collins e La Pierre, raccontano di alcuni Mahraja indiani che sperperavano i loro beni facendosi frantumare pietre di grande valore e anche molto dure dai loro servi e poi le inghiottivano con un sorso d'acqua.
Elena

Vai a Inizio Pagina

WhiteWolf
Emerito


Italy
97 Inseriti
112 Gold
98 Punti Rep.
Inserito - 10/02/2004 :  20:40:09  Mostra Profilo  Visita la Homepage di WhiteWolf  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a WhiteWolf
In proposito, alcuni manuali odierni di cristalloterapia riportano come preparare elisir che abbiano le stesse proprietà della pietra o cristallo utilizzato nella loro preparazione. Sull'utilità o funzionalità di tali preparati, francamente non saprei che dire.

Vai a Inizio Pagina

teresa
Viaggiatore



13 Inseriti
100 Gold
18 Punti Rep.
Inserito - 17/03/2004 :  19:24:29  Mostra Profilo  Visita la Homepage di teresa  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a teresa
Ciao WW, innanzitutto mi fa piacere sapere che ci sono sempre più persone che si accostano al mondo dei cristalli. Io sono cristalloterapeuta e cercherò di darti le delucidazioni che chiedi. In terapia si utilizzano pietre grezze o "burattati", cioè cristalli trattati in modo tale da renderli levigati, le barrette, le punte e i "biterminati", cristalli a doppia punta. Ognuno di questi ha una sua specifica modalità di trasmissione dell' energia. Nei biterminati, ad esempio, l' energia scorre nei due versi, perciò sono utili per mettere in relazione due chakra. Anche tra le varie forme di punte c' è differenza di emissione energetica. Calcola che le varie forme possono essere naturali o tagliate artificialmente ( la pirite può nascere spontaneamente in foma cubica, ad es.). La forma piramidale è amplificatrice di energia; non viene normalmente utilizzata in terapia, a parte qualche caso; quando, per esempio, si utilizza quello che si chiama il "set di luce", una serie cristalli con tagli particolari (piramide, cubo, esaedro, etc.). Invece una piramide delle proporzioni di quella di Cheope può servire a rienergizzare i cristalli dopo la pulizia energetica o di tanto in tanto dopo l' utilizzo per la terapia o altro. La sfera è una forma tipicamente da meditazione, anche se io , devo confessarlo, l' ho utilizzata qualche volta anche in terapia (non senza averla prima testata su me stessa, naturalmente!!!!!!!) Comunque per avere le prime nozioni sull' argomento, ti consiglio di leggere "Cristalloterapia" di Tabish Griziotti Basevi ed. De Vecchi; oppure consulta il suo sito www.crystalki.it. Su "L'arte di curare con le pietre" di Michael Gienger ed. Crisalide troverai un capitolo dedicato ai sistemi cristallini, cioè alle varie forme presenti in natura, anche abbinate ai vari stili di vita umani, oltre ad un' ampia galleria fotografica con notizie tecniche, mitologiche e terapeutiche.
Un altro buon libro pare sia quello di Katarina Raphael, credo si intitoli "Cristalli": io non l' ho letto, perciò non so darti informazioni più precise. Per quanto riguarda in particolare il significato energetico delle figure geometriche, non so se esiste un libro specifico; anzi, se tu riesci a scoprirlo, ti prego di farmelo sapere, interessa anche me!
Spero di esserti stata utile
Teresa

Vai a Inizio Pagina

Beppe Andrianò
Amministratore


Italy
2288 Inseriti
285 Gold
1918 Punti Rep.
Inserito - 20/03/2004 :  13:27:34  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Beppe Andrianò  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Beppe Andrianò
Molto interessante questo discorso sui cristalli. Mi piacerebbe fosse approfondito in modo più organico (elenco di pietre e caratteristiche). Ho scoperto che si tratta di un mondo completo e vastissimo.. anche io ero a conoscenza delle proprietà espresse da qualsiasi corpo che rispettasse le proporzioni della piramide di cheope.. ricordo un esperimento dove con il cartone feci una piramide e dimostrai che una lametta da barba sotto quel cartone non si ossidava mai.. quindi sicuramente i cristalli (o la loro forma) sono in grado di gestire dele energie che ancora sono poco conosciute..

Alcuni giorni or sono (tipico trucco per non dover scrivere giorni fa - che non ricordo mai se deve o non deve avere l'accento) sono stato in un negozio che vendeva in generale tantissime cose che riguardavano un poco questo modo energetico e spirituale.. era un negozio della catena GEOWorld qualcuno l'ha visto? e' interessante.. pieno di cristalli, piante, libri e spiegazioni..
ciao a tutti,
beppe


Beppe AndrianòVai a Inizio Pagina

WhiteWolf
Emerito


Italy
97 Inseriti
112 Gold
98 Punti Rep.
Inserito - 02/04/2004 :  12:50:42  Mostra Profilo  Visita la Homepage di WhiteWolf  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a WhiteWolf
Scusate il ritardo paradossale nel rispondere ad un tema che io stesso ho proposto e che vedo svilupparsi e da cui traggo spunti e testi di studio.
Cara Teresa, ho alcuni manuali di cristalloterapia, ma ora cercherò ditrovare anche quelli che tu mi proponi, e ti ringrazio di cuore per le nozioni che hai dato. Sto continuando lo studio e la sperimentazione su me stesso, con effetti comunque tangibili, anche se con calma e parsimonia: il motto è sempre e comunque non abusare! Ho avuto comunque modo di notare come, per seguire il discorso di Beppe,questo campo sia vasto e stia espandendo la propria fascia di interesse nei più vasti strati sociali: c'è stata recentemente una fiera dei cristalli a Bologna, e la partecipazione nonchè le dimensioni sono state notevoli tra curiosi, appassionati tecnici ed appassionati cristalloterapeuti!

Vai a Inizio Pagina

teresa
Viaggiatore



13 Inseriti
100 Gold
18 Punti Rep.
Inserito - 06/05/2004 :  17:01:44  Mostra Profilo  Visita la Homepage di teresa  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a teresa
Devo ammettere che neanche io sono molto sollecita nel rispondere!
La fiera di Bologna pare fosse molto interessante; è andata una mia amica, anche lei cristalloterapeuta, e mi ha preso dei pezzi molto belli.
Vuoi un consiglio? Vacci piano con le sperimentazioni: non è vero, come qualcuno dice, che,tanto, male non fa! Come tutte le terapie, se usata senza adeguata preparazione, può fare male, eccome! Niente di irreparabile (tranquillo!), ma gli "effetti collaterali" possono essere, se non altro, fastidiosi. Perciò, giudizio!
Soprattutto per quanto riguarda l' ossidiana nera, una pietra capace di scavare molto in profondità e di far affiorare la nostra parte più nascosta: attenzione, potresti non essere pronto a gestirla!
Se vuoi, al posto di quella nera, puoi utilizzare l' ossidiana fiocco di neve, più "morbida". Segui sempre comunque i consigli di un buon manuale o, meglio ancora, di qualche PROFESSIONISTA SERIO.
E, mi raccomando, non operare su altre persone, fallo solo su te stesso, almeno finché non dovessi decidere di seguire un corso professionale, ok?
Un saluto e...fammi sapere!!!
Un saluto


Vai a Inizio Pagina

WhiteWolf
Emerito


Italy
97 Inseriti
112 Gold
98 Punti Rep.
Inserito - 18/05/2004 :  08:46:27  Mostra Profilo  Visita la Homepage di WhiteWolf  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a WhiteWolf
Grazie dei consigli, e come vedi anche io non sono questa scheggia nel rispondere! Il periodo è molto, molto intenso. Personalmente storco un po' il naso quando mi si dice: "male non fa'" Non è possibile: qualsiasi cosa abbia effetti sulla persona, (spiritualmente, fisicamente o mentalmente) è da usarsi con parsimonia e cautela. E comunque la regola di base è sempre usare ma non abusare! Sto leggendo alcuni libri sull'argomento, alcuni dei quali qui mi sono stati consigliati, e noto comunque differenze da un terapeuta/autore all'altro. Mi sto anche muovendo per cercare un corso professionale ( leggi serio ed a prezzo abbordabile ) ma è sempre un "prenderci": non dico salto nel buio, perchè il filtro del buon senso valutando chi hai di fronte e cosa ti propone c'è sempre, ma qualcosa di simile. Per ora, in quella che io chiamo autosperimentazione, sto molto sul canonico seguendo i consigli dei manuali, e le mie prove sono sempre molto dillazionate, non lavorando su troppi cristalli nello stesso periodo, ma concentrandomi su uno.
Apprezzo sempre e cumunque qualsiasi spunto e consiglio arrivi!

Grazie a tutti, WW

P.S.: Teresa, conosco l'ossidiana fiocco di neve, ed ho avuto modo di usarla, ma l'ossidiana nera di cui mi parli è la "lacrima di Apache", oppure quella è l'ossidiana affumicata?

Edited by - whitewolf on 18/05/2004 08:48:25Vai a Inizio Pagina

teresa
Viaggiatore



13 Inseriti
100 Gold
18 Punti Rep.
Inserito - 30/06/2004 :  16:57:13  Mostra Profilo  Visita la Homepage di teresa  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a teresa
Beh, in quanto a lentezza penso che questa volta ho battuto tutti i record...e immagino che nel frattempo tu abbia avuto modo di chiarire tutti i tuoi dubbi!
Comunque, se così non fosse, ti posso dire che l'ossidiana nera è...nera (guarda caso), mentre le lacrima d'apache è marrone trasparente e può essere confusa con un quarzo fumé molto scuro. Attenzione, perché è anche questa una pietra molto, molto potente, forse più dell'ossidiana nera, da usare sempre con cautela e, almeno all'inizio, per non più di 10 minuti alla volta. E' normalmente associata al sesto chakra, mentre l'ossidiana nera è di primo.
Per quanto riguarda il corso, proposte ce ne sono per tutti i gusti: da quello più "tecnico" a quello più "psicologico" a quello più "spirituale", da quello che si conclude in un week-end a quello che dura una settimana e oltre solo per il primo livello. L'importante è che tu abbia ben chiaro il tuo obiettivo e le tue aspettative, e da questo puoi partire per iniziare la cernita. Cerca di parlare direttamente con i responsabili dei vari corsi, chiedi tutte le informazioni possibili, e poi...dimentica tutto e lasciati guidare dal tuo istinto e dalle sensazioni che hai ricevuto. Vedrai che non sbaglierai.
Io potrei suggerirti di consultare il sito del mio maestro, www.crystalki.it, con il quale mi sono trovata molto bene e che tiene corsi professionali "seri", ma non è detto che ciò che tu cerchi sia quello che cercavo io!!! Un'altra persona che mi hanno detto essere molto seria è Fufi Sonnino, a Roma, ma solo tu puoi valutare e fare la scelta giusta!
Ciao e...in bocca al lupo!


Vai a Inizio Pagina

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema ma l'amicizia vera....
Tema Percorso e delirio
Tema Auguri a tutti
Tema Incorniciato Cataclisma
Tema Animali-Totem
Tema perchè?
Tema Anno nuovo vita nuova.....
Tema Come si fa a non emozionarsi..
Tema Ironizziamo un po'?
Tema Accesso ad un forum
Tema Se non sbaglio...oggi si festeggia STEFH
Tema Cittadino!
Tema streghe
Tema esiste l'Amicizia?
Tema Le ragioni della ragione
Tema IL GIGANTE ITINERANTE - Concerto d'Organo.
Tema LA RINASCITA DEL GIGANTE - Il concerto d'Organo.
Tema Ciao Ciao
Tema Tanti auguroni BEPPE !!!
Tema Cellulare come il fumo?
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:
   
     

Pagina Caricata in :1,30
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page