Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version Locations of visitors to this page

Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'
Inserizionisti Racconti Poesie

 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 4 Favole e Racconti / Tales - Galleria artistica
 Barbone
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
luisa camponesco
Curatore


Italy
1907 Inseriti
385 Gold
2262 Punti Rep.
Inserito - 22/09/2003 :  15:21:45  Mostra Profilo  Visita la Homepage di luisa camponesco Invia un Messaggio Privato a luisa camponesco
Percorro questa strada, ma non vado da nessuna parte, ieri sera ho dormito sotto il ponte del Mella , ho avuto freddo ma non per il clima. E' un freddo diverso che ti prende dentro quando ti osservi e non trovi più nulla. Analisi introspettiva? Sorrido, parole senza senso che non mi dicono nulla , qualcosa che ho lasciato non sò dove. La mia vita? Eccola, quattro sporte di plastica è tutto quello che possiedo, scarpe bucate e calze a brandelli. No, il dolore, quello fisico non lo sento più, è qualcosa che ho dimenticato .
Continuo a camminare, là c'è una panchina sono proprio stanco mi siedo, la gente mi guarda storce il naso e passa oltre, meglio è tutta per me.
Penso, è il pensare che mi fa male, cosa sono diventato e perchè! Una scelta la mia , una scelta di libertà pagata a caro prezzo, mia moglie? i miei figli? Non sò più chi siano ne dove siano, non sò più chi sono nemmeno io. Due giorni fà Mario se n'è andato sotto quel cavalcavia, qualche volta parlavamo, ma non ricordo più di cosa, non ho amici, noi non ne abbiamo, ci si incontra qualche volta, come con Mario, poi ognuno per la sua strada.
Incomincio ad aver fame, c'è un ristorante qui vicino e nel cassonetto , sul retro, trovo sempre qualcosa. Una volta il proprietario mi ha visto mentre frugavo nella spazzatura, pensavo mi scacciasse, invece no, ha posato per terra due contenitori di plastica pieni di cibo. Ho visto un lampo di pietà nei suoi occhi, allora mi sono detto "c'è ancora qualcuno che la prova".
Provare pietà senza togliere nulla alla dignità, che cosa difficile. Guardo la gente che mi passa accanto, col passo frettoloso, indifferente chiusa nel suo piccolo mondo, non li invidio, il mio mondo è molto più vasto e difficile, arrivare alla fine di una giornata è una vittoria e puoi dire a te stesso "anche oggi ce l'ho fatta". Porto il mio fardello in giro per una città che non mi vuole, che mi considera un fallito, un rifiuto, uno che non ha voglia di lavorare, ma che ne sà di me? di cosa volevo dalla vita?.
Sono un uomo esentasse, almeno in questo ho un vantaggio, una volta alla settimana vado al bagno pubblico, non mendico,non disturbo nessuno ma esisto, devo procurarmi il cibo e un luogo sicuro per dormire.
Mi accorgo di passare davanti ad una chiesa, mi chiedo "chissà se Dio mi vuole?" ed entro. Mi siedo nell'ultimo banco, appoggio i miei averi per terra e aspetto. Mi guardo attorno, una bella navata, un leggero odore di incenso,il crepitio di candele accese e poi il silenzio, un silenzio penetrante, come tornare nel grembo materno, una pace incredibile, la chiesa è deserta forse mi addormento .
Una voce gentile mi sussurra "vieni a mangiare qualcosa con noi?" Apro gli occhi , un giovane frate mi guarda sorridendo "vieni ci farebbe piacere" mi fa segno di seguirlo, raccolgo le mie cose e vado con lui.
Mi conduce nel refettorio, molti altri frati sono radunati attorno al lungo tavolo, tutti mi sorridono. Io mi siedo ed attendo che loro finiscano di cantare e pregare. Di fronte a me un grande dipinto di San Francesco d'Assisi, ecco mi dico "uno che è vestito peggio di me".
E per la prima volta, dopo tanto tempo, riesco finalmente a piangere.


Edited by - luisa camponesco on 14/05/2005 18:42:16

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Un angioletto piccino piccino 
Tema Ma oggi non è... il compleanno del dittatore?
Tema Incorniciato Sulle note di un vecchio refrain 
Tema Incorniciato Vi presento un poeta
Tema Scoperto il segreto dell'invisibilità?
Tema Matrimonio
Tema Bella esperienza
Tema 9 novembre: ricordando Berlino
Tema un compleanno 8.11 Elena
Tema so che non dovrei piangere
Tema Incorniciato In punta di piedi
Tema Lunga vita alla scuola!!!
Tema novantanove
Tema Il nuovo sito della Pavesi
Tema La rana vanitosa
Tema Incorniciato Chaco Canyon 
Tema Torta alla ricotta
Tema Il pastorello
Tema L'ora del mattino
Tema chi mi dà un consiglio?
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :0,66
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page