Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version Locations of visitors to this page

Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'
Inserizionisti Racconti Poesie

 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 4 Favole e Racconti / Tales - Galleria artistica
 Il visitatore
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
luisa camponesco
Curatore


Italy
1907 Inseriti
385 Gold
2262 Punti Rep.
Inserito - 30/08/2003 :  13:35:56  Mostra Profilo  Visita la Homepage di luisa camponesco Invia un Messaggio Privato a luisa camponesco

Non sò esattamente quando ma il rumore si ripetè. Un raggio di luna filtrava attraverso la finestra, guardai l'orologio, erano le due. Ed eccolo di nuovo quel lieve grattare alla porta.
Mi alzai, uscii sul terrazzo, mi incantai un pò a guardare quel cielo stellato ma con la coda dell'occhio percepii un movimento. Pensai ad un topo, mi armai di scopa, il chiarore della luna mi aiutava. Ho una vera fobia per i topi ma mi feci coraggio dovevo per lo meno scacciarlo.
Ancora quel movimento furtivo, una piccola ombra che si spostava velocemente, non era il modo di muoversi di un ratto ma qualcosa di diverso, mi prese una specie di ansia, mi appiattii contro il muro ed attesi.
Dopo un pò, quando tutto era silenzio, l'ombra riapparve, avanzava cautamente, io ero pronta a colpire, ma......urlai, anzi urlammo io e il piccolo uomo. Pensai di avere un'allucinazione, mi chinai per osservare meglio. L'ometto era alto poco meno di una spanna, tremava tutto, aveva grandi orecchie e un lungo naso, una folta criniera grigia, scarpe bucate , un bastone nodoso e una bisaccia a tracolla.
Muoveva gli occhi nervosamente , cercava una via di fuga:
- stò sognando questo è il mio incubo - dissi
- non farmi del male ti prego !
Parlava, l'ometto parlava
- allora dimmi chi sei!
- ma come non vedi? sono un troll
- i troll non esistono, sono solo una leggenda
L'ometto si inalberò:
- allora stai parlando ad una leggenda
Rimasi perplessa:
- da dove vieni?
Rimase un pò in silenzio, poi scoppiò in un pianto dirotto, si sedette:
- ero con i miei compagni sulla montagna alla ricerca dei fiori lunari
- i fiori lunari?
- si, sono fiori che sbocciano nelle notti di luna piena, hanno poteri magici.
- e poi cos'è successo? - chiedi
- mi sono allontanato, volevo raccoglierne molti
- ma perchè? a cosa servono?
Il troll mi guardò seccato:
- ma tu non sai proprio nulla
In effetti sapevo ben poco delle leggende norvegesi, ma avevo letto che i troll erano dispettosi e facili all'ira, quindi meglio non inimicarseli. Mi sedetti accanto a lui:
- allora ? non vuoi proprio dirmelo a cosa servono?
Il troll sospirò, poi rassegnato:
- servono a parecchie cose, possono rendere rigoglioso un raccolto, bevuti come infuso guariscono molte malattie.
- ma una cosa non capisco - continuai- come hai fatto ad arrivare ffino qui.
Il troll riprese a singhiozzare:
- come ti ho detto mi ero allontanato molto e non mi sono accorto che stava albeggiando. Noi non siamo immortali, quando sorge il sole dobbiamo essere nei nostri rifugi altrimenti.......
- altrimenti?
Fu scosso da da un tremito:
- altrimenti diventiamo pietra. Ero quasi disperato quando un grosso camion si è fermato e io mi sono nascosto vicino alle ruote...che paura.....
- e così sei arrivato qui, ma come farai a tornare a casa?
Non rispose ma la sua espressione triste mi commosse.
- comunque non puoi restare qui fuori fra un pò sarà giorno, vieni con me.
Mi guardò riconoscente e mi seguì in casa, non sapevo come nasconderlo e non trovai di meglio che una scatola delle scarpe vuota.
Trascorse la giornata, ogni tanto andavo a sbirciare sollevando il coperchio, il troll dormiva tutto rannicchiato, pensavo - cosa mangerà? - ero un pò preoccupata.
All'imbrunire uscì dalla scatola:
- non mi hai detto come ti chiami - chiesi
- Sven - rispose
- bene Sven cosa intendi fare stanotte?
- cercherò di tornare a casa, ma se tu mi aiuterai potrò realizzare un tuo desiderio.
Riflettei.
- non sarà facile riportarti subito in Norvegia, dovrai aspettare un pò, appena sarò libera. Ma dimmi hai avuto ancora a che fare con gli umani prima di me?
- no tu sei la prima, ma alcuni miei compagni hanno avuto amici umani. Quando un umano aiuta un troll, questi gli dà una monetina d'oro in segno di gratitudine.
Intanto la luna splendeva nel cielo e il lago pareva d'argento, io e Sven ascoltavamo i rumori della notte.
Passarono parecchi giorni e Sven diventava sempre più triste, la nostalgia dei suoi boschi e dei suoi compagni diventava una vera e propria sofferenza. Io non sapevo cosa fare, gli raccontavo le favole di principi e principesse, di draghi e cavalieri, mi ascoltava interessato. Poi un giorno smise di ascoltare, di sorridere, incominciai a preoccuparmi.
Una mattina mi svegliai e con orrore vidi la scatola vuota. Corsi fuori e mi si strinse il cuore . Nel mezzo del terrazzo, illuminato dal sole c'era una bella statuetta in pietra di un troll.
Mi avvicinai, qualcosa luccicava per terra, era una monetina d'oro.
Raccolsi la statuetta e la portai in casa, posi la monetina ai suoi piedi.
Un amico venne a trovarmi e ammirò la scultura del troll:
- sembra quasi vero - disse
- si - risposi - quasi vero.
Guardai Sven e per un attimo mi parve scorgere un sorriso ammiccante.

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato L'uomo del ghiaccio (come eravamo)
Tema Incorniciato Briciole
Tema La fame degli altri
Tema Perù/1
Tema mi presento
Tema Perù/2
Tema Incorniciato Ti amo
Tema posso inserirmi??
Tema Amore è gelosia?
Tema scuola: risparmiare sul futuro?
Tema Incorniciato Canzone
Tema Incorniciato Lettera ad una amica
Tema mi presento
Tema Vita nell'universo?
Tema Area per a-MICI
Tema Un caloroso saluto da Giovanni
Tema Incorniciato Dick
Tema Incorniciato Una storia davvero strana
Tema Jim
Tema Incorniciato Preghiera
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :0,92
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page