Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version Locations of visitors to this page

Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'
Inserizionisti Racconti Poesie

 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 4 Favole e Racconti / Tales - Galleria artistica
 Lo spruzzo d'acqua e il poliziotto
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Gabriella Cuscinà
Senatore


Italy
210 Inseriti
102 Gold
215 Punti Rep.
Inserito - 17/02/2011 :  13:22:18  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Gabriella Cuscinà Invia un Messaggio Privato a Gabriella Cuscinà
Lo spruzzo d’acqua e il poliziotto
Stavo camminando a passo solerte perché pioveva in maniera tremenda. Pareva un vero diluvio universale. Il mio ombrello serviva appena a ripararmi dall’acqua e le raffiche di vento volevano strapparmelo via. Sul fondo stradale s’erano formate delle grosse pozzanghere e dovevo scansarle con molta attenzione. Ad un tratto, passò una Volante della polizia e naturalmente provocò un enorme spruzzo. Fece alzare tutta l’acqua delle pozzanghere che mi cadde rovinosamente addosso. Urlai e imprecai inviperita: “Brutto...!” Ero bagnata dalle testa ai piedi. I capelli grondavano acqua, i vestiti erano inzuppati fradici, le scarpe parevano delle barche in mezzo al mare. Ero rimasta con gli occhi chiusi e non riuscivo a muovermi.
L’auto della polizia si fermò e scesero due agenti. Pensai che volessero scusarsi e si offrissero d’aiutarmi in qualche modo. Invece il poliziotto che era alla guida disse: “Signora lei ha offeso gravemente un pubblico ufficiale.”
Credevo di non aver sentito bene, ma lui aggiunse: “Lo sa che posso condurla al Comando e denunziarla?”
A questo punto ero fuori di me dalla rabbia: “Ah sì? Bene! Andiamo! Voglio vedere cosa dirà il suo il suo Comandante quando mi vedrà e gli dirò che m’ha bagnata tutta poiché non è stato attento!”
Rimase a guardarmi a bocca aperta. Evidentemente non s’aspettava quella mia reazione violenta. Intanto tremavo dal freddo e se n’era accorto. Continuai: “Se mi verrà la polmonite, sarò io a denunziarla, anzi a questo proposito mi dia le sue generalità.” E guardavo la targa dell’auto ripetendola ad alta voce.
Sbraitò: “Io non l’ho bagnata volontariamente e il mio collega qui presente può testimoniarlo.”
Anche se pioveva di meno, il collega girò la spalle e si andò a sedere dentro l’auto. Lui era spiazzato, ma non voleva cedere: “Comunque anche un pubblico ufficiale può lasciar correre se riceve delle scuse immediate.”
“Ma che scuse e scuse! Senta mi porti al Comando così mi faranno asciugare e io racconterò a chi di dovere ciò che è accaduto.”
Credo cominciasse a preoccuparsi e infatti tergiversò: “Ma perché signora, non può andare a casa sua ad asciugarsi?”
“Abito molto lontano e prima di arrivare avrò già la polmonite!”
“Non c’è problema. Il nostro servizio consiste anche nel dare aiuto ai cittadini che ne abbiano bisogno. L’accompagneremo a casa con l’auto.”
“Ah bene! Ora sì che ragioniamo! Accompagnatemi per favore.”
Si mise sull’attenti, aprì lo sportello e disse: “Prego, s’accomodi signora.”
Mi sedetti e credo d’aver bagnato completamente tutto il sedile posteriore. Mentre lui metteva in moto e partiva, il suo collega mi mise al corrente circa i loro gradi e i loro cognomi. Quando udì pronunziare il cognome del guidatore, mi ricordai di un mio alunno che aveva il padre poliziotto.
“Conosco un ragazzo che si chiama Valerio V. e frequenta la mia classe. E’ suo parente?”
“Valerio è mio figlio.” Adesso mi guardava dallo specchietto retrovisore e i suoi occhi erano spalancati.
“Allora ho conosciuto anche sua moglie, a scuola, alle riunioni dei genitori. Comunque Valerio è un ragazzo molto studioso, educatissimo e non si sognerebbe mai d’inzuppare le povere signore. Oggi ero libera dalle lezioni e guarda cosa mi va a succedere!”
Ebbi la sensazione che per poco non si mettesse a piangere.
“Signora non l’ho fatto apposta! Mi scusi, non mi sarei mai sognato di bagnare nessuno!”
“Lo sa che suo figlio non mi ha mai dovuto dire: - Mi scusi, non l’ho fatto apposta?- Davvero i figli sono spesso migliori dei genitori.”
Continuava ad avere un’espressione così desolata che, a quel punto, mi fece pena. Allora presi a raccontare un aneddoto riguardante il figlio.
“Lo sa? Una volta Valerio è intervenuto a favore di un ragazzo handicappato. E’ stato eccezionale, bravissimo.”
“Davvero? Non ne so niente, non l’ha raccontato a noi genitori.”
“Io ero in auto fuori dalla scuola essendo arrivata in quel momento e ho visto una scena indimenticabile: un gruppo di alunni facinorosi stavano aizzando un povero ragazzo handicappato contro un altro alunno molto fragile. L’handicappato, che è anche un energumeno, si stava scagliando contro il poveretto, quando Valerio è intervenuto e l’ha bloccato. Se non l’avesse fatto, temo che l’altro sarebbe finito in ospedale.”
“Mio figlio ha fatto questo? Bravo Valerio!”
“Sì, tra le urla e i fischi degli altri ragazzi, lo ha calmato e quello dopo l’ha abbracciato e s’è messo a piangere.”
Anche il poliziotto aveva gli occhi lucidi e disse: “Beh, degno figlio di un padre poliziotto!”
“ Sì, ma lei è un poliziotto degno padre di suo figlio?”


Gabriella Cuscinà

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato Don Calogero
Tema Incorniciato La cartomante
Tema Incorniciato Tutto cambia
Tema Incorniciato I cardellini
Tema Incorniciato Peripezie di un libro
Tema Incorniciato La paura dell'acqua pura
Tema Ma chi era?
Tema Incorniciato L'avventura di Delia 
Tema Incorniciato La beffa di Andrea
Tema Incorniciato Il coltello insanguinato
Tema Incorniciato Quando tu puggi io lasco
Tema Incorniciato La nipotina dal nome speciale
Tema Incorniciato Nonna Fiamma
Tema Incorniciato Scrivere 
Tema Incorniciato La Storia
Tema Incorniciato Lo strano corteo
Tema Incorniciato Lo chiamavo Mike
Tema Incorniciato Tina e il presidente
Tema Incorniciato Natale in autobus
Tema Incorniciato MA.RU. 
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :0,86
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page